Tessuti, tendaggi e imbottiti Lippi

Tessuti, tendaggi e imbottiti

Tessuti ricchi, ricercati, preziosi. Da Lippi Tappezzerie si possono trovare tesssuti di arredamento delle migliori marche, tra le quali:

E' inoltre possibile trovare svariati tipi di tendaggi, dal classico al moderno. Lippi Tappezzerie si occupa di ogni fase del processo di creazione della tenda: la progettazione, la realizzazione e l'installazione. Per far sì che ogni dettaglio sia curato nei minimi dettagli, vengono effettuati sopralluoghi e poi viene stilato un preventivo gratuito.
Nel laboratorio di Lippi Tappezzerie è possibile anche far rivestire divani, poltrone, sedie pouf, testate da letto e tutto ciò che è imbottito. Tutto sarà attentamente rifinito con le passamanerie.


CONSIGLI PER I TENDAGGI

PER CONFEZIONARE E MANTENERE BENE I TENDAGGI: Non strappare il tessuto, ma tagliatelo con lame ben affilate, lasciando margini abbondanti per orli e cuciture. Squadrate il tessuto: i due margini (superiore e inferiore) devono essere paralleli fra le rispettive cimose.

Controllare in opera, quindi cucite definitivamente con nylon, terital o seta. Usate aghi fini. Nella macchina da cucire la pressione del piedino, le tensioni dei fili di ago e navetta vanno regolate su valori minimi.

Cucite con punto lungo e nel zig-zag non superate i 2 o 3 mm d'ampiezza.

Non tendere il tessuto, ma accompagnatelo con cura. Per i tessuti stirabili, pressare le cuciture con ferro a temperatura nylon.

PER LAVARE BENE:

A mano, sciacquate a lungo in acqua fredda per far precipitare la polvere, quindi, con sapone neutro o un buon detersivo sintetico, lavate usando acqua fredda o appena tiepida. Risciacquare ripetutamente.

Non torcete né strizzate la tenda.

In lavastrice, usate un tipo di macchina a grande capacità: l'acqua dovrà essere fredda e abbondante anche nel risciacquo. Non centrifugare.

PER ASCIUGARE BENE:Stendere con cura, longitudinalmente, le tende ancora gocciolanti.

Montatele alle finestre ancora umide.

Se avrete eseguito bene il lavaggio e il risciacquo, non dovrete stirarle.

PER STIRARE BENE:Se durante il lavaggio si è formata qualche piega, niente di grave, le eliminerete con la massima facilità stirandole a temperatura nylon.

ALLE TENDE NON FA BENE:Candeggiare, usare acqua calda, strizzare, torcere o centrifugare, stirare con temperature superiori al nylon.

Seta

La seta è una fibra naturale prodotta dal baco da seta. Il baco appena nato è un bruco che mangia univamente le foglie del gelso. In quattro settimane diventa adulto e inizia a secernere un filamento continuo, che può raggiungere la lunghezza di 1,5 km con cui costruisce il bozzolo che gli servirà da profezione durante la metamorfosi in farfalla.
Nella coltivazione dei bachi, per non sciupare la continuità del filo, i bozzoli vengono messi in acqua bollente prima che la crisalide pratichi il foro per uscire.


Esistono molteplici tipologie di filati di seta:

ORGANZINO: formato da due fili ritorti in senso opposto, viene utilizzato per l'ordito.


CREPE: simile all'organzino ma più ritorto, viene usato per tessuti increspati.


BOURETTE: ottenuta dalla peluria del bozzolo, è un filato grosso e irregolare.


TUSSAH: ottenuto da bozzoli di bruchi che vivono allo stato naturale.


DOPPIONE: prodotto da due bachi che filano insieme lo stesso bozzolo.


SHAPPE: bava discontinua ricavata da bozzoli bucati dall'uscita della farfalla.


La seta riflette la luce e assorbe le tinture con grande ricchezza di sfumature.

Grazie alla sua morbidezza permette un'ottima caduta e un facile drappeggio.

E' anallergica e trattiene il calore. Non ha un ottima resistenza alla luce diretta del sole.

E' preferibile lavare la seta a secco, asciugarla in luogo ventilato e lontana da sole e calore.

Si stira con ferro tiepido.

Lino

Il lino è una fibra naturale ricavata dal fusto di una pianta alta 80/120, poco ramificata, con piccoli fiori che vanno dal bianco a un azzurro intenso.



Il lino preferisce luoghi con una buona esposizione al sole, con notti fresche e un terreno caldo umido.


Il raccolto si effettua nei mesi di luglio e agosto estirpando le piantine in modo da ottenere la massima lunghezza della fibra, operazione che veniva fatta a mano mentre oggi è completamente meccanizzata.


Quindi viene effettuata la macerazione (processo naturale dovuto ad enzimi presenti negli stessi steli di lino) per separare le fibre legnose dalle fibre tessili.

In ultimo viene effettuata la pettinatura per eliminare le impurità.



Il lino è prodotto in tutto il mondo; quello che proviene dall'Europa occidentale è il migliore e vanta il marchio di qualità "Masters of Linen".




Essendo una fibra vegetale naturale, il lino non provoca allergie, assorbe l'umidità non di deforma  e può essere lavato quante volte si voglia, diventando sempre più morbido.


Il lino viene mescolato a cotone, seta e poliestere per ottenere tessuti e tendaggi con aspetti e mani differenti.


I coloranti si combinano chimicamente con la cellulosa e ciò garantisce una perfetta solidità alla luce e al lavaggio, sia in acqua che a secco.

Il poliestere


Il poliestere è una fibra sintetica ottenuta con un procedimento chimico di sintesi del petrolio, come altre fibre quali nylon, lycra e acrilico.


Il poliestere è la fibra sintetica più usata; rappresenta inoltre il 20% di tutte le fibre utilizzate nel mondo.


Tra tutte le fibre chimiche, il poliestere è quello che presenta la maggior versatilità e quindi molte fibre come la lana , il lino, il cotone o la viscosa vengono mescolate con il poliestere con l'obiettivo di rendere il tessuto più facile da curare, più resistente e ingualcibile.


La fibra di poliestere ha notevoli caratteristiche meccaniche:
- molto elastica, quindi resistente alle rotture e all'abrasione.
- resistente alla luce.
- non è attaccata dai microrganismi e non permette lo sviluppo di batteri e muffe.
- irrestringibile, non si deforma stabilmente.


Gli articoli in poliestere possono essere lavati ad acqua o a secco. Si deve tenere conto di non lavare questi tessuti a temperature molto alte.


La semplicità della manutenzione è l'elevata resistenza alle pieghe permettono una facile ripresa della sgualcitura dopo il lavaggio. Possono essere appesi ancora umidi per evitare la stiratura.